Differimento al 30 aprile; al 10 aprile slitta la comunicazione delle liquidazioni periodiche per il quarto trimestre 2018

Di Mirco GAZZERA

Con un comunicato stampa diffuso ieri in serata, il Ministero dell’Economia e delle finanze ha reso noto che è arrivato alla firma il DPCM che proroga, fra l’altro, la scadenza per la comunicazione dei dati delle fatture, l’esterometro e la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA.
Il decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dopo la registrazione presso la Corte dei Conti.

Riepilogando i punti essenziali, il comunicato stampa riferisce che lo schema del DPCM posticipa al 30 aprile 2019 il termine fissato per oggi riguardante la presentazione:
– della comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute (art. 21 del DL 78/2010) relativa ai dati del 3° e 4° trimestre 2018 ovvero, per i soggetti che si sono avvalsi della facoltà di trasmissione con cadenza semestrale, del 2° semestre 2018;
– della comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere c.d. esterometro (art. 1 comma 3-bis del DLgs. 127/2015).
Il differimento per la comunicazione dei dati delle fatture e per l’esterometro relativo al mese di gennaio 2019 era già stato annunciato dal sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle finanze, Massimo Bitonci, a seguito di un tavolo tecnico che si era tenuto negli uffici ministeriali (si veda “Spesometro ed esterometro al 30 aprile” del 14 febbraio 2019).

Si ricorda che per la comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute si tratta dell’ultimo invio previsto. L’art. 21 del DL 78/2010 è stato abrogato a decorrere dal 1° gennaio 2019 (art. 1 comma 916 della L. 205/2017). A partire da tale data, infatti, il monitoraggio delle operazioni tra soggetti residenti o stabiliti in Italia avviene attraverso le fatture elettroniche trasmesse al Sistema di Interscambio, mentre per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi che intercorrono con soggetti non stabiliti è previsto il citato “esterometro” (si veda “Ultima chiamata per la comunicazione dei dati delle fatture” del 6 febbraio 2019).

Seppure non fosse stata annunciata nelle scorse settimane, è prevista anche la proroga al 10 aprile 2019 per la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche IVA relativa al quarto trimestre 2018 (art. 21-bis del DL 78/2010). Il termine per presentare tale comunicazione sarebbe scaduto oggi, ossia l’ultimo giorno del secondo mese successivo al trimestre di riferimento.

Infine, slittano anche i termini di versamento dell’IVA e di presentazione dell’esterometro per i soggetti destinatari della nuova disciplina di cui all’art. 11-bis commi 11-15 del DL 135/2018 (conv. L. 12/2019). Si tratta dei soggetti passivi IVA che facilitano, tramite l’uso di un’interfaccia elettronica (es. un mercato virtuale, una piattaforma, un portale o mezzi analoghi), le vendite a distanza di telefoni cellulari, console da gioco, tablet PC e laptop e che, in base alle nuove disposizioni, si considera abbiano ricevuto e ceduto i beni in argomento.

Per tali soggetti, si prevede la proroga:
– al 16 maggio 2019, con la maggiorazione dello 0,40% mensile a titolo di interesse corrispettivo, del termine del 16 aprile 2019 per l’effettuazione dei versamenti dell’IVA relativi ai primi tre mesi del 2019;
– al 31 maggio 2019 per la trasmissione delle comunicazioni dei dati delle operazioni transfrontaliere relative alle operazioni dei mesi di marzo e aprile 2019.

Fonte: Eutekne.info