Dal giorno successivo saranno avviate le procedure di iscrizione per gli enti diversi da ONLUS, ODV e APS

Di Paola RIVETTI

Come anticipato su Eutekne.info di ieri (si veda “Registro unico del Terzo settore ai nastri di partenza”), il Ministero del Lavoro ha pubblicato il decreto direttoriale n. 561 del 26 ottobre 2021, con cui viene fissata al prossimo 23 novembre la data di operatività del RUNTS. Della pubblicazione del decreto sarà data comunicazione in Gazzetta Ufficiale.
In attuazione dell’art. 30 del DM 106/2020 (istitutivo del nuovo Registro), da tale data avrà inizio il trasferimento al RUNTS dei dati relativi agli enti iscritti nei registri delle ODV e delle APS.

Più in particolare, entro i 90 giorni successivi (ossia entro il 21 febbraio 2022), gli uffici delle Regioni e delle Province autonome comunicheranno telematicamente al RUNTS i dati in loro possesso relativi alle APS e alle ODV già iscritte nei rispettivi registri alla data del 22 novembre, per le quali non siano in corso procedimenti di cancellazione. I dati delle APS e delle ODV aventi procedimenti di iscrizione o di cancellazione pendenti al 22 novembre sono comunicati al RUNTS in caso di esito favorevole degli stessi.

Relativamente alle APS nazionali, alle loro articolazioni territoriali e ai circoli a esse affiliati iscritti alla data del 22 novembre al registro nazionale tenuto dal Ministero del Lavoro, la comunicazione dei dati al RUNTS avverrà entro il 23 dicembre (ossia entro 30 giorni dall’operatività del RUNTS); tale comunicazione interesserà anche gli enti iscritti successivamente, all’esito dei procedimenti pendenti. In tale contesto l’ufficio del Ministero individua gli enti ai quali risulti affiliato un numero non inferiore a cento enti iscritti al medesimo registro nazionale le cui sedi legali o operative siano presenti in almeno cinque Regioni o Province autonome, ai fini del popolamento iniziale della sezione del RUNTS relativa alle reti associative.
L’ulteriore trasferimento da parte dell’ufficio del Ministero del Lavoro delle copie di atto costitutivo e statuto di ciascuna APS nazionale, ai sensi dell’art. 32 comma 3 del DM 106/2020, si concluderà entro il 21 febbraio 2022.

Entro centottanta giorni dalla scadenza dei predetti termini, ciascun ufficio del RUNTS verifica le posizioni dei singoli enti prendendo in carico le informazioni disponibili sulla piattaforma informatica. In caso di mancata emanazione di un provvedimento espresso di diniego, resta ferma l’operatività del silenzio assenso.

I registri delle ODV e delle APS rimarranno operanti esclusivamente per i procedimenti di iscrizione e cancellazione pendenti al prossimo 22 novembre; a conclusione degli stessi, i dati degli enti iscritti saranno trasferiti al RUNTS.

I dati e le informazioni relativi agli enti iscritti nell’Anagrafe delle ONLUS alla data del 22 novembre saranno comunicati al RUNTS dall’Agenzia delle Entrate. L’elenco di tali enti sarà pubblicato sul sito dell’Agenzia e ne sarà data comunicazione in Gazzetta Ufficiale. Le modalità attraverso cui l’Agenzia effettuerà tali adempimenti saranno definite con separata comunicazione, anche ai fini della presentazione delle richieste di iscrizione al RUNTS da parte delle ONLUS.

Dal giorno di operatività del RUNTS cesseranno le procedure di iscrizione nell’Anagrafe delle ONLUS, la quale rimarrà operativa esclusivamente per i procedimenti di iscrizione e cancellazione pendenti alla data del 22 novembre.
Tale Anagrafe sarà definitivamente soppressa (così come l’intera disciplina delle ONLUS) a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in cui perverrà l’autorizzazione della Commissione europea, prevista dall’art. 101 comma 10 del DLgs. 117/2017.

Dal 24 novembre 2021 gli enti diversi da ONLUS, ODV e APS potranno presentare le istanze di iscrizione in una delle sezioni del RUNTS. A tal proposito l’art. 38 comma 1 del DM 106/2020 specifica che, nelle more della piena applicabilità delle procedure telematiche, gli enti utilizzano una modulistica uniforme sull’intero territorio nazionale, resa disponibile attraverso il portale del RUNTS. La presentazione delle istanze viene effettuata secondo le modalità indicate sul medesimo portale, tramite il quale sarà comunicata la data a decorrere da cui le procedure telematiche ordinarie saranno definitivamente attivate.

Fonte: Eutekne.info