Approvato un emendamento del Governo che fa confluire nel provvedimento il testo del DL n. 79/2018

Di Luca BILANCINI e Emanuele GRECO

Con uno specifico emendamento al DL 12 luglio 2018 n. 87 (decreto “dignità”), approvato dalle Commissioni Finanze  e Lavoro della Camera, il Governo intende inserire in tale provvedimento i contenuti del precedente decreto che ha rinviato la fatturazione elettronica nel settore dei carburanti, ripristinando la scheda carburante (DL 28 giugno 2018 n. 79).

Con il “trasferimento” della materia nel più ampio decreto n. 87/2018 (il quale contempla, tra l’altro, anche le novità in materia di lavoro a tempo determinato e somministrazione di lavoro, nonché l’esclusione dallo split payment per i professionisti), si prevede anche l’abolizione dello stesso DL n. 79/2018.
Di conseguenza, si allunga il termine per la conversione in legge delle disposizioni relative alla fatturazione per i distributori di carburante (il termine ultimo di conversione del DL 87/2018 è, infatti, l’11 settembre 2018).

Nessuna novità, dunque, rispetto a quanto già disposto dal DL 79/2018. Riepilogando tali misure, si ricorda che:
– sono escluse dagli obblighi di emissione della fattura elettronica, previsti dal 1° luglio 2018 per le cessioni di carburanti per motori effettuate presso impianti stradali di distribuzione;
– è ripristinata la possibilità di avvalersi della scheda carburante (che avrebbe dovuto essere abolita dal 1° luglio 2018), sino al 31 dicembre 2018, al fine di certificare il costo di acquisto del carburante e per esercitare il diritto alla detrazione IVA.

Non sono state, invece, previste modifiche con riguardo all’utilizzo di mezzi di pagamento “tracciabili”, divenuti obbligatori, a decorrere dal 1° luglio 2018, ai fini della deducibilità del costo di acquisto del carburante e della detrazione IVA.

Sono stati, inoltre, confermati, sempre dal 1° luglio, gli obblighi di:
– emissione della fattura elettronica per le prestazioni dei subappaltatori che operano in una filiera di imprese nel quadro di contratti di appalto stipulati con la P.A.;
– memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri relativi alle cessioni di carburanti per motori, le cui regole tecniche sono state definite dal provv. Agenzia delle Entrate n. 106701/2018.

Fonte: Eutekne.info